mercoledì 18 maggio 2016

Layout "Cupids arrow"

Ciao a tutte!
Ecco il mio nuovo layout, pubblicato anche sul sito di Scrappando (dove potrete trovare questa meravigliosa collezione di carte).
Cosa fare quando volete fare un layout ma il tempo a disposizione è minimo? La mia risposta è: usare una carta già di per se molto ricca!!!
Così ho fatto, la carta è meravigliosa di suo, carica e ricca, e basta veramente poco per fare un layout. Il tema è quello di San Valentino ma noi siamo tre innamorati per cui l’ho usata per una foto di famiglia!!! Per mantenere un po’ i colori ho stampato la foto in bianco e nero con una scritta rossa e l’effetto mi piace un sacco.
IMG_2594 copy
Alla carta di base ho semplicemente aggiunto una striscia di un’altra patterned, alcune fustellate ed infine la freccia e la striscia verticale sono la parte di scarto (la parte col nome della collezione per capirci).
IMG_2590 copy
Adoro questa collezione con il foil rosso, in questa immagine forse si vede meglio lo scintillio del foil.
IMG_2598
IMG_2599 copy.jpg
Spero vi piaccia anche se moooolto semplice!
Alla prossima
Elisa

venerdì 22 aprile 2016

Diario della gravidanza

Ciao a tutte!
Ecco il mio ultimo post per Scrappando, qui troverete il link a tutti i materiali.
Bhè sicuramente potete pensare “Ma se suo figlio ormai ha sette mesi!!!” Ebbene sì, siccome il tempo è poco sto finendo pian pianino questo album, fortunatamente mi sono scritta pensieri e ricordi su un block notes così adesso posso integrare il journaling alle foto e non perderò tantissimi ricordi di momenti speciali. Ormai mi mancano le ultime giornate da raccontare, molto difficili ma sono sicura che prima o poi lo finirò…sfogliarne le pagine è sempre una grande emozione. Raccomando a tutte le future mamme di tenere un diario perché veramente è una grande gioia riaprirlo.
Ma bando alle ciance…a voi alcune paginette, tutte con la collezione I AM di Simple Stories, raccolte nel binder 6×8 inch (molto comodo se siete poco regolari nella compilazione come me, perché essendo ad anelli potete aggiungere pagine e foto in un secondo momento, come sto facendo io ora). Trovo che questa misura sia perfetta, si sta poco a “riempire” le pagine ma lascia abbastanza spazio per foto e creatività; inoltre questi binder della Simple Stories arrivano con divisori, cartoncini colorati e soprattutto dei refill stile project life, basta veramente poco per avere un bel risultato.
Album gra
Ai page protector ho alternato pagine dalla collezione I Am (potete trovare nello shop sia il kit che i fogli singoli)
Album gravidanza2
Album gravidanza 3
Spesso ho nascosto il journaling dietro alle foto:
Particolare album gravidanza
Album gravidanza 4
Album gravidanza 5
E poi un po’ di divertimento approfittando del pancione…
Album gravidanza 6
Album gravidanza 7
Lascio qui una piccola lista di possibili temi da documentare per tutte le future mamme interessate a questo tipo di diario ( perché devo essere sincera all’inizio temevo di non avere molto da scrivere):
•il test di gravidanza/il primo beta HCG
•la prima ecografia (e le successive di volta in volta)
•l’evoluzione della pancia di profilo (fate la prima foto di profilo subitooooo per confrontarla poi con l’ultima foto)
•l’annuncio ai parenti
•il primo vestitino
•la preparazione della cameretta
•gli acquisti per il bambino (passeggini, lettino e fasciatoio, vestitini, pannolini etc etc)
•come mi sento io neomamma (nausee, insonnia, gonfiori alle gambe, insomma tutti quei bellissimi sintomi che rendono speciale questi nove mesi…)
•cosa mi piace fare in questo periodo (per esempio io ero in preda alle nausee e non riuscivo ad uscire di casa per cui grandi maratone di serie tv!!!)
•cosa faccio per tenermi in forma (camminate, nuoto, ginnastica…)
•fate degli screenshot se usate qualche app in particolare per esempio i calcolatori delle settimane di gravidanza (a me piaceva seguire la crescita di piccolo di settimana in settimana, scoprire come stava cambiando nel mio pancione e vedere il numero dei mesi salire pian pianino)
• cibi che vorrei mangiare ma che non posso, le famose voglie, oppure quello che non posso nemmeno annusare da lontano
•quello che sto preparando a mano per te (nel mio caso per esempio, tra le varie cose, una coperta con etichetta timbrata “Handmade by MUM”)
•foto buffe con il futuro papà
•il corso preparto
•è arrivato il momento di preparare la valigia
•il fiocco nascita
•e finalmente il momento più bello…la nascita del vostro bambino!!!
Spero di essere stata di ispirazione.
Alla prossima
Elisa

lunedì 18 aprile 2016

Card sempre pronte

Buongiorno a tutti!
Questo è il mio nuovo progetto preparato per Scrappando.

Oggi vi propongo un'idea facile e veloce, una card che va bene un po' per tutte le occasioni dai compleanni ai ringraziamenti, felicitazioni etc. È molto rapida da fare perché sfrutta i fiori di due carte patterned della Pebbles Ink (trovate il link alla fine del post), semplicemente ritagliati e incollati con vari spessori. Quando ho visto questa collezione nello shop mi si è subito accesa la lampadina, non sapevo dove le avrei sfruttate ma ero sicura che dei fiorellini così belli avrebbero di sicuro trovato un semplice utilizzo prima o poi.
Card happy birthday
Innanzitutto ho sporcato la base bianca con gli inchiostri a spruzzo di Heidi Swapp, senza spruzzare ma usando la cannuccia dello spruzzino per avere delle belle gocce intense (hanno anche un bellissimo riflesso dorato).
Mentre si asciugavano le gocce ho ritagliato un po' di fiori e foglie dalle carte patterned e fustellato nel forma glitter/ gommaa crepla glitterata una cornice di polaroid, al cui interno ho inserito un avanzo di carta scrap.
Card Happy birthday
Poi ho semplicemente incollato i miei fiori su vari spessori con lo scotch biadesivo spessorato e la card è fatta (in meno di un quarto d'ora); penso che ne preparerò alcune da tenere pronte per le varie occasioni, tanto basta fare una piccola timbrata cambiando il sentiment per renderla adatta ad ogni occasione.
Alla prossima.
Elisa

sabato 2 aprile 2016

Inchiostri che passione

Ciao a tutte!
Ho preparato questo breve tutorial per il blog di Scrappando
Oggi proverò ad accontentare una richiesta che mi viene fatta spesso da chi si sta avvicinando allo scrapbooking, ovvero "ma in base a cosa scelgo gli inchiostri?"

Bhe innanzitutto è proprio una bella domanda nel senso che gli inchiostri sono un pò come le borsette...ogni inchiostro ha le sue caratteristiche e ogni persona poi sceglie in base al proprio gusto ma, in conclusione, non bastano mai!!!
Ci sono però delle caratteristiche tecniche di base che vanno prese in considerazione al momento degli acquisti.
Per semplicità dividerei tutti i tipi di inchiostri, indipendentemente dalla marca, in due grosse categorie, i dye ink e i pigment ink. Principalmente potremmo dire che:
  •  I dye ink danno una timbrata che penetra nella carta, lascia intravedere lo sfondo e asciuga rapidamente. Non è pastoso e l'immagine risulta translucida. Il loro tappetino di solito è in feltro. Se vi sporcate il dito difficilmente verrà via perché viene assorbito.
  • pigment ink invece rimangono in superficie, sono opachi e coprenti e asciugano lentamente. Questo tipo di inchiostro, visto i tempi di asciugatura lunghi, è l'ideale da usare con le polveri da embossing; inoltre, essendo questi colori coprenti, se applichiamo una polvere trasparente avremo una timbrata embossata colorata (dunque un'unica polvere ma potenzialmente di tutti i colori degli inchiostri che possediamo). Il tappetino del pad è spugnoso. In generale (con le dovute eccezioni) non possono essere usati per immagini che poi devono essere dipinte con acquerelli o altri tipi di inchiostri perché tendono a sbavare. Inoltre vi faccio notare che i pigment inks sono quelli utilizzati per gli effetti "cromati" e perlati. Se vi sporcate il dito e vi pulite il colore verrà via più facilmente che con i dye ink proprio perché rimane in superficie.

Ecco alcuni esempi di timbrate con inchiostri dye-based, potete vedere come siano ben definiti i dettagli sottili e al tempo stesso ben riempite le parti piene del timbro.
Questi sono gli inchiostri della Hero Arts:

In commercio inoltre, oltre a gambe infinite di colori, troverete anche i colori fluorescenti, prodotti dalla Hero Arts, i NEON.

Sembrano fatti con un evidenziatore!!!
L'Archival ink invece, sempre dye ink, è indelebile e può essere acquerellato, non sbava a contatto con l'acqua. Adatto anche a superfici non porose (come acetati) o stoffa.

Ci sono anche degli inchiostri prodotti dalla Florileges Design, di tipo archival, ibridi (nel senso che hanno un'ascigatura rapida ma si possono embossare) che hanno una forma a goccia per poter inchiostrare dettagli piccoli, venduti a coppie (e con una delicata profumazione).

Poi vi mostro gli inchiostri Adirondack della Ranger, divisi in base alle tonalità  in brights, earthtones e lights. In realtà gli Adirondack possono essere sia dye ink che pigment ink, e li potete riconoscere facilmente dalla scatola, i dye ink (come quelli usati qui sotto) hanno il bordo della confezione color panna mentre i pigment ink hanno il bordo nero.

Infine meritano una piccola parentesi i Distress Ink che sono degli inchiostri (dye ink) particolari che reagiscono con l'acqua in modo unico, sono eccezionali non tanto per fare delle timbrate (considerate che in questo caso non vi verranno delle timbrate perfettamente definite) quanto piuttosto per creare degli sfondi unici. Vengono stesi sulla base con una spugna particolare (cut'n'dry) che trovate sia già tagliata pronta (a rettangoli o cerchietti) sia in rettangoli grandi ancora da tagliare. Possono essere utilizzati per sporcare e invecchiare i bordi della carta, e possono essere acquerellati (anche per dipingere le timbrate fatte con inchiostri indelebili). Li trovate nei pad (grandi o piccoli) o come reinkers.
Questo tipo di inchiostri meriterebbe un post intero per gli infiniti utilizzi che se ne possono fare, oltre che ovviamente la classica timbrata. Qui per esempio li ho stesi con il cut'n'dry e poi ho fatto cadere alcune gocce di acqua.
img_1697
Passiamo poi a degli esempi di pigment ink; vi mostro per questa categoria gli inchiostri Brilliance, molto "pastosi" e dai colori intensi e luminosi. Come vi dicevo vengono usati per colori cromati e perlescenti: (nella foto potete vedere il bronzo/copper e il rosso perlescente).
Sempre a pigmenti, sebbene ad asciugatura rapida, troviamo i Versafine, caratterizzati dalla precisione dei dettagli.
Tra queste due categorie poi esiste la via di mezzo rappresentata dai chalk ink, che si comportano un po' come i pigment e un po' come dye ink. Per questa categoria vi mostro alcune timbrate fatte con gli inchiostri della Prima marketing.

Farei inoltre una breve parentesi per gli inchiostri neri e bianchi.
Per quanto riguarda gli inchiostri neri prenderò in considerazione quattro marche, tra le più usate, Staz-on, Archival ink (Ranger), Memento e Versafine. Tutte quattro ci donano una chiara e definita immagine che, una volta asciutta, non sbava nemmeno se acquerellata. Lo staz-on, inchiostro ad asciugatura rapida, attecchisce bene su praticamente qualsiasi superficie, anche le più lisce come gli acetati. Essendo ad asciugatura rapida non è però adatto all'embossing. Bisogna anche considerare che necessita di un pulitore specifico, un po'oleoso, per la pulizia del timbro che altrimenti rimarrà inchiostrato anche se passato con una salvietta inumidita. L'Archival invece, anche questo indelebile, (e dunque adatto ad essere dipinto con acquerelli ed altri inchiostri a base d'acqua), viene rimosso con una semplice salvietta inumidita. Adatto a superfici lisce come gli acetati (sebbene non abbia una resa eccellente come lo staz-on) o a cartoncini lucidi lasciandolo asciugare per tempi un po' più lunghi (20 minuti o utilizzando un embosser). Il Memento invece, è molto utilizzato da chi deve poi dipingere le immagini timbrate con i pennarelli Copic in quanto non si rovina la timbrata. Anche questo è ad asciugatura rapida per cui non è adatto alla tecnica dell'embossing. Il Versafine invece, un inchiostro a pigmenti, pur essendo ad asciugatura rapida consente la tecnica dell'embossing e dona una timbrata dettagliatissima. Quindi potete vedere che tutti sono ottimi inchiostri ma vanno poi scelti in base all'utilizzo che ne volete fare.
img_1694
Per quanto riguarda gli inchiostri bianchi invece dobbiamo dire che generalmente possono essere a pigmenti (prima marketing, Brilliance) oppure a solventi (staz-on bianco). Quest'ultimo come quello nero funziona anche sugli acetati anche se bisogna lasciargli il tempo necessario per l'asciugatura. I primi danno un ottimo bianco anche se poi necessitano di tempi lunghi per asciugare anche sul cartoncino (dipende sempre dalla porosità della carta che utilizzate). Queste marche danno un risultato molto vivido anche se non sarà mai il bianco intenso di una timbrata embossata con polvere bianca.
img_1702
Vi voglio mostrare cosa succede se non diamo il tempo necessario di asciugatura ai pigment ink e ai chalk ink...sbavanooo!!!
Poi c'è un altro inchiostro unico nel suo genere, il versamark, trasparente, che può essere usato sia come base per tutte le polveri da embossing sia timbrato su un cartoncino, di solito tinta unita, per un effetto tono su tono.
img_1693
Bene, siete arrivati alla fine dell'articolo...spero di aver fatto un po' di chiarezza per chi si sta approcciando a questo meraviglioso mondo!!! Se avete delle domande riguardo agli inchiostri chiedete pure e cercherò di rispondere!
Trovate tutti gli inchiostri e i materiali sopra elencati nello shop di Scrappando.
Alla prossima
Elisa

venerdì 18 marzo 2016

Cestini pasquali

Ciao a tutti!
Oggi vi propongo dei cestini fatti con una meravigliosa fustella, potete farli in carta ma anche con il feltro a seconda delle esigenze (la fustella infatti è una bigz per cui taglia carta, cartoncino, pannolenci e anche feltro). Trovate il link a tutti i prodotti sul blog di Scrappando.
Inizialmente l'idea era di preparare questi cestini in carta, riempirli di ovetti di cioccolata e usarli per decorare la tavola pasquale (ma basterà scrivere sulla tag il nome degli invitati per avere un bel segnaposto). Poi però ho pensato che, tempo permettendo, vorrei prepararne quattro anche per un gioco con i miei quattro nipoti: farò quattro borsette in feltro di quattro colori (così sono più resistenti) e poi sparpaglio in giardino ovetti degli stessi colori delle borsette; ogni bambino dovrà quindi raccogliere quelli del proprio colore...insomma una caccia al tesoro pasquale!!!
Vi mostro quelli in carta che userò per la tavola:
Cestini pasquali
Ed alcuni particolari:
Cestini pasquali1

Cestini pasquali 1

Cestini pasquali 2

Cestini pasquali

Cestini pasquali 3

Cestini pasquali
Fare queste borsette è questione di un attimo, sono due fustellate incollate tra loro alla base e fissate con due brads (fermacampioni);veloci e moooolto carine.
Poi ci metterò giusto un nastrino con una tag per decorarle un po'.
Spero vi piacciano.
Elisa

mercoledì 2 marzo 2016

Mini album "Will you be mine?"

Ciao a tutte!
E dopo la card realizzata per San Valentino con la meravigliosa collezione "Cupid Arrow" della My mind's eye arriva anche un mini album. Trovate i link a tutti i materiali sul blog di Scrappando .
La realizzazione è stata velocissima, ho lasciato fare il grosso del lavoro a queste carte e alle foto...anche perché sono così belle e ricche che lavorandoci tanto sopra le avrei solo rovinate (un po' di sano timore reverenziale per le carte belle!!!)
album cupis

album cupid arro
Per la rilegatura ho semplicemente piegato le carte usate (non solo a metà ma anche a 1/3 e 2/3 circa per dare un po' di movimento alla struttura), sovrapposto le varie carte e perforato (copertina fatta con cartone dei cereali inclusa) con una cucitrice col braccio lungo.
Ho creato una piccola "patta" per poter chiudere con una molletta il mini album
Album cupid arrow
Ed ecco una carrellata infinita di foto:
album cupid arrow
IMG_1401 copy
Il banner è fatto con il nastro per la carta regalo :-)
Album Cupid arrow
album cupid arrow
Album cupid arrow
Album cupid arrow
album cupid arrow
Album cupid arrow
Sul retro di questa card ho scritto il journaling affinché certe sensazioni non vengano dimenticate.
Album cupid arrow
album cupid arrow
Questa è la pagina centrale e in effetti qui potete vedere le graffette che tengono il tutto rilegato.
Alcun cupid arrow
Le tag sono state inserite a due a due, per dare un po' di dinamismo alle pagine
Album cupid arrow
Album cupid arrow
Album cupid arrow
album cupid arrow
Spero vi sia piaciuto
Elisa